home archivio

Classi di socializzazione per cuccioli

Cuccioli con adulto regolatoreLo sviluppo psico-fisico del cucciolo segue tappe cronologiche ben definite per strutturare il suo carattere e il comportamento che esibirà da adulto. E' molto importante che il cucciolo abbia la possibilità di fare le giuste esperienze di socializzazione con altri cani e di familiarizzazione con le persone e l'ambiente al momento giusto, quando è più recetttivo e impara facilmente. Chiusa la finestra deputata a socializzazione e familiarizzazione diventa molto più complicato per l'adolescente imparare le regole della socialità e gli adulti saranno meno tolleranti con un cane “maleducato” di quanto non lo siano con un cucciolo.

Il periodo della socializzazione è compreso fra le 3 e le 12 settimane di vita e si struttura attraverso tre finestre temporali: (...)

  • dalla terza all'ottava settimana il cucciolo impara a socializzazione con gli altri cani, di solito c'è ancora la mamma a fare da mediatore
  • dalla quinta alla dodicesima settimana è favorita la familiarizzazione con le persone, per questo dobbiamo procurare al cane esperienze con tipologie di persone diverse (adulti, bambini, persone con bastone, anziani,persone vestite in modo particolare,...)
  • dalla decima alla sedicesima settimana si struttura la familiarizzazione con l'ambiente, bisogna far conoscere al cucciolo l'ambiente in cui vivrà da adulto, con l'accortezza di immergerlo progressivamente nei rumori del traffico e della città

Durante tutta questa fase si struttura anche l'acquisizione degli autocontrolli. Durante il gioco i cuccioli hanno la possibilità di apprendere per tentativi ed errori i segnali di stop e il controllo del morso. A partire dalla quinta settimana di vita dei cuccioli, la mamma interrompe il gioco ogni volta che un cucciolo esagera con l'eccitazione o stringe troppo il morso o fa il prepotente con un fratellino. I cuccioli imparano così a non stringere mai il morso e a controllare la propria esuberanza per non incorrere nella “punizione etologica” della mamma.

Nel periodo seguente, detto periodo giovanile, che va dai 4 mesi circa alla maturità sessuale, il cucciolo impara a relazionarsi con gli altri cani, non solo i fratellini e altri cuccioli, ma anche e soprattutto con i cani adulti.

Mentre al cucciolo più giovane è sempre consentito comportarsi in maniera “maleducata” (saltare addosso, mordere le guance e le orecchie, correre,...) quando si raggiungono i 4-5 mesi di età, gli adulti cominciano a diventare più esigenti nel rispetto del galateo canino e il cucciolo inizia ad imparare le regole sociali della comunicazione e ad utilizzare i segnali di calma nelle interazioni con gli altri cani. E' bene che il cucciolo subisca le conseguenze delle proprie azioni e che da solo trovi la maniera giusta per avvicinarsi agli altri. Non avere la possibilità di imparare a questa età come ci si comporta in società predispone l'adulto a una pessima capacità di interagire.

Utilissime a questo scopo le classi di socializzazione costruite appositamente dall'istruttore perché il cucciolo possa fare esperienze con cani equilibrati, capaci di interrompere i comportamenti troppo esuberanti e di premiare le interazioni più appropriate. All'interno di una classe per cuccioli, quindi, sono presenti cani adulti “regolatori”, non si tratta soltanto di far giocare i cuccioli tra loro ma di prepararsi adeguatamente alla vita adulta.

All'interno della classe di socializzazione di sabato 29 marzo è previsto uno spazio speciale dedicato ai cuccioli, se hai un cucciolo tra i 2 e gli 8 mesi di età non puoi mancare!

Per info e iscrizioni scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
https://www.facebook.com/events/659016357494047/?ref=22

 

Condividi questo articolo

 

Libri consigliati

Barbara Gallicchio,“Lupi travestiti. Le origini biologiche del cane domestico”,Edizioni Cinque, 2001

lupi travestiti

Leggi tutto...

FaceBook


privacy ~ copyright ~ area riservata
C.F. 7610400588
crediti
[Top]