home archivio

Giochiamo a condurre il cane al guinzaglio

condotta la guinzaglioGiovedì 23 settembre si è svolta una lezione per la conduzione al guinzaglio. La seduta è stata interamente dedicata al gioco per mettere in pratica in maniera divertente quanto appreso durante le lezioni precedenti.

Nella prima parte i binomi uomo-cane si sono cimentati in un percorso a tappe da svolgere insieme, con il guinzaglio sempre lasco e, possibilmente, senza l'utilizzo di bocconcini come stimolo per il cane. Il percorso prevedeva: partenza veloce verso il primo segnale, dove il cane doveva sedersi prima di essere condotto lentamente, girando a sinistra, verso il secondo segnale e lì il conduttore chiedeva un “terra”. Poi il binomio si dirigeva verso destra per raggiungere il terzo segnale realizzando due volte lo “stop&go” lungo il percorso. Al segnale il cane doveva rimanere in “resta” finchè il conduttore non arrivava al quarto birillo, prima di tornare a prenderlo per dirigersi insieme verso un tragitto a slalom.

Per il secondo gioco sono stati sparsi sul terreno 10 coni, ciascuno contrassegnato da un numero da 0 a 9: ogni conduttore doveva percorrere il tragitto corrispondente alla propria data di nascita o al proprio numero di telefono, sempre accompagnato dal cane al guinzaglio. All'inizio ogni partecipante ha sperimentato il percorso da solo e in seguito sono stati introdotti in maniera successiva tutti i binomi in modo da impegnare insieme il campo e rendere il compito più difficile: non era più sufficiente, infatti, concentrarsi sul percorso ma diventava necessario tenere d'occhio gli altri cani per rispettare le dovute distanze. Il gioco è stato ripetuto una terza volta, di nuovo un binomio alla volta, la difficoltà era rappresentata dal fatto che il conduttore non conosceva il percorso ma doveva seguire le indicazioni di un educatore che suggeriva ogni volta il numero successivo sempre con minor preavviso.

L'ultimo gioco ha impegnato i binomi in un compito di scrittura: ciascun conduttore doveva scrivere una parola tracciandone il percorso con il proprio cane al guinzaglio, aiutandosi con dei bocconcini, e tutti gli altri si impegnavano a leggere la scritta.

Raffaele e Numa hanno scritto “cane”, Marco ed Eva hanno scritto il nome del conduttore, Marco e Stella il nome del loro amico cane Buck, Stefano e Macchia si sono prodotti in un complicatissimo “Olivia”, Elena e Zoe hanno salutato tutti con un bel “ciao”.

Grazie a tutti per la partecipazione e appuntamento a sabato prossimo per la simulazione delle prove 2 e 3 del test del Buon Cittadino a 4 Zampe.


Condividi questo articolo

 

Libri consigliati

Jean Liedloff, "Il concetto del continuum - Ritrovare il ben-essere perduto", La Meridiana

Il concetto del continuum - Ritrovare il ben-essere perduto

Leggi tutto...

FaceBook


privacy ~ copyright ~ area riservata
C.F. 7610400588
crediti
[Top]