protocollo vaccinale

La mamma trasmette ai cuccioli i suoi anticorpi tramite il colostro, il latte delle prime 48 ore, questi anticorpi proteggono i cuccioli durante i primi due mesi di vita dagli agenti infettivi e dagli antigeni con i quali la mamma è entrata in contatto. Per questo motivo le vaccinazioni fatte troppo presto possono essere annullate dagli anticorpi presenti prima che l'organismo possa reagire al vaccino; alcuni ceppi sono in grado di attraversare questa barriera materna e sono indicati nei soggetti ad alto rischio.

Il protocollo usuale di vaccinazione prevede:

  • 7-8 settimane CEPPi (cimurro, epatite,parvovirus, parainfluenza)
  • 11-12 settimane CEPPi + L ( Leptospirosi richiamo dopo 20 giorni)
  • 1 anno richiamo della polivalente e poi richiami con cadenza annuale o, secondo lo stile di vita a distanza massimo di 3 anni

per i soggetti ad alto rischio di leptospirosi il richiamo dovrebbe essere semestrale o comunque il vaccino andrebbe somministrato in modo da avere la copertura in autunno; nelle zone endemiche (es: nord-est Italia) è auspicabile il vaccino contro la rabbia, la copertura varia da 1 a 3 anni secondo il ceppo.

Condividi questo articolo

 

crediti
[Top]